matteo

Secondo torneo in Messico, per mettere a posto gli ultimi dettagli di gioco

2016 03 donati mexico in blu

14 marzo - Il Messico sarà ancora la casa di Matteo Donati per questa e la prossima settimana. Dopo il primo torneo a Puebla, "Donats" risale lo stato centroamericano e si appresta a giocare a Guadalajara, sempre sul duro. Il primo torneo, dopo oltre 20 giorni di stop per problemi alla schiena, ha dato segnali incoraggianti, in termini di risultati (ha raggiunto il secondo turno), ma soprattutto di sensazioni. Lo confermano le parole dello stesso alessandrino: «La schiena è andata molto bene, non mi ha dato nessun problema. Alcuni miei tifosi hanno temuto che non fosse a posto, perché non ho servito troppo bene. In realtà, specie al servizio, ho pagato il fatto di aver avuto pochi giorni per allenarmi dopo l'infortunio. Le poche ore sul campo hanno influito negativamente soprattutto sul servizio, dove ho ottenuto percentuali piuttosto basse. Quando non riesco ad essere incisivo al servizio, tutto il mio gioco ne risente. A mente fredda, analizzando bene tutti gli aspetti, posso dire che è stato un buon test e sono convinto che mi servirà già in questo torneo, a cui guardo con fiducia e voglia di vincere!»